Nuovo Paradigma

Scuola di relazioni consapevoli e comunicazione assertiva

La scuola offre sia corsi di alta formazione per professionisti (insegnanti, psicologi, educatori, medici, infermieri, assistenti sociali, manager etc.) sia corsi di base aperti a tutti (singoli, coppie, genitori, nonni, studenti etc. ) sia infine corsi su commissione per aziende, scuole, enti pubblici e altre organizzazioni interessate a migliorare il clima relazionale al proprio interno e la collaborazione e il benessere dei propri membri.

I corsi sono basati sul metodo olistico esperienziale CO.R.E. Training sviluppato da Enrico Cheli e Cristina Antoniazzi e applicato in Italia e all’estero su migliaia di allievi e centinaia di aziende e organizzazioni. Le lezioni e le esercitazioni sono tenute dai suddetti docenti o da altri da essi accreditati (vedi CV docenti).

Siamo talmente immersi in un mondo di relazioni che non ci rendiamo conto della loro importanza e le diamo per scontate.

Non solo le persone comuni ma anche la scienza ha minimizzato l’importanza delle relazioni interpersonali trascurandone lo studio e la ricerca. Eppure esse hanno una profonda influenza sulla qualità della nostra vita e, se positive, favoriscono il benessere e la salute, mentre se viziate da incomprensioni, manipolazioni e conflitti producono malessere emozionale, stress e perfino vere e proprie malattie psicosomatiche. Non a caso “Essere in pace con se stessi e con gli altri” è considerato in molte tradizioni spirituali come il sommo traguardo, il fine ultimo della vita dell’uomo.

La situazione reale è purtroppo assai distante da tale ideale e spesso opposta: la maggior parte delle persone vive infatti relazioni insoddisfacenti e conflittuali sia nella vita privata che sul lavoro: si pensi alle incomprensioni nella coppia e al continuo aumento di separazioni e divorzi, ai difficili rapporti tra genitori e figli e tra insegnanti e studenti, ai casi di vessazione e mobbing sul luogo di lavoro. Ciò dipende anche dal fatto che per comunicare efficacemente e avere buone relazioni con gli altri occorrono conoscenze psicosociali, abilità comunicative e doti di consapevolezza che non vengono per niente sviluppate né dalla famiglia né dalla scuola e neppure dall’università.

Il principale motivo di tale arretratezza risiede nelle radici patriarcali e autoritarie della nostra società, ancora forti nonostante l’avvento della democrazia. È grazie a quest’ultima che oggi siamo liberi di scegliere con chi instaurare una relazione di coppia e come viverla e che abbiamo il diritto di essere trattati in modi meno autoritari e più rispettosi dai nostri genitori, insegnanti, datori di lavoro e governanti. Queste nuove libertà richiedono però dialogo, ascolto, confronto – insomma comunicazione. Non può esservi vera democrazia senza una adeguata capacità di gestire la comunicazione e le relazioni con i nostri pari e con i subordinati e i superiori e questo dovrebbe essere un motivo più che sufficiente per insegnare tali argomenti a scuola e all’università, che invece sono ancora molto indietro a tale riguardo.

Un ulteriore motivo di ritardo è che la sfera interpersonale è stata finora trascurata proprio dalle scienze che più avrebbero dovuto occuparsene – sociologia, psicologia e antropologia – in quanto essa non si presta ad uno studio monodisciplinare ma richiede anzi approcci interdisciplinari che la maggior parte degli studiosi non è preparata a compiere e che risultano inoltre poco vantaggiosi o addirittura penalizzanti sul piano della carriera.

Cenni sul nostro approccio scientifico e formativo alle relazioni
Essendo tra i pochi ad avere una formazione pluridisciplinare e a non essere intimoriti dagli effetti avversi sulla carriera (che pure abbiamo subito) ci siamo impegnati molto nella ricerca e formazione in questo campo e siamo stati tra i primi a esaminare le relazioni interpersonali secondo una prospettiva olistico-sistemica e siamo anche riusciti a collegare i contributi teorici e clinici di varie correnti psicologiche e sociologiche in un’unica cornice integrativa, finendo per delineare un vero e proprio modello teorico e formativo (clicca per approfondimenti).
Ventaglio copertine libri
L’obiettivo di fondo cui idealmente tendiamo sono relazioni consapevoli, autentiche e costruttive che rispecchino in profondità il vero sentire di ognuno dei soggetti coinvolti e rispettino la loro dignità, diritti e ruoli. Relazioni imperniate sull’ascolto e sull’espressione trasparente dei propri e altrui bisogni, evitando manipolazioni, seduzioni e strategie di potere, che sono a nostro avviso i fattori che maggiormente

inquinano le relazioni con gli altri e specialmente quelle più intime (tra genitori e figli, tra fratelli/sorelle e di coppia), rendendole poco soddisfacenti e molto frustranti se non addirittura traumatiche in alcuni casi. Ci siamo dedicati a fondo alle ferite affettive che si producono nelle relazioni intime e abbiamo visto che per risolverle e evitare che si ripetano occorre portare le persone a sviluppare almeno un po’ la capacità di amare e accettare incondizionatamente sé stessi e l’altro.

Basandoci su tali comprensioni e sugli esiti dei casi trattati abbiamo formulato una teoria dei surrogati affettivi, un modello davvero efficace che permette di aiutare i pazienti (o i partecipanti ai seminari) a entrare in contatto con facilità e senza contraccolpi con la carenza di amore e accettazione incondizionati che hanno subito durante l’infanzia e di scoprire come ciò continua inconsciamente ad influenzare il loro modo di vivere e gestire le relazioni. Ognuno ha infatti fronteggiato le suddette carenze in modi diversi ricorrendo a surrogati affettivi  e relative strategie di manipolazione che lo allontanano sempre più dal proprio CORE o nucleo essenziale dove risiede il suo vero sé.

E’ per questo che abbiamo denominato CORE TRAINING il metodo formativo su cui basiamo i nostri seminari esperienziali. Inoltre l’acronimo CO.R.E. richiama un aspetto fondamentale del paradigma olistico e cioè la multidimensionalità dell’essere umano: infatti CO indica sia la dimensione COmunicativa che quella COgnitiva/mentale, R quella Relazionale e E quella Emotiva mentre tutta insieme la parola CORE (che in inglese significa centro/nucleo e per estensione anima) indica la dimensione coscienziale/spirituale.

Abbiamo poi aggiunto la parola TRAINING (che in inglese significa formazione ma anche allenamento) proprio per sottolineare che il nostro metodo non si limita a insegnamenti teorici e lezioni frontali ma prevede anche una rilevante parte pratica. I nostri allievi infatti vengono seguiti nel loro SAPERE con lezioni, letture e verifiche periodiche, nel SAPER FARE con tecniche operative, esercitazioni in aula e compiti e suggerimenti pratici per casa e nel SAPER ESSERE attraverso tecniche di consapevolezza e meditazione e un monitoraggio dei risultati via via ottenuti nella loro vita privata e lavorativa.

Nel corso degli anni abbiamo applicato e affinato la suddetta metodologia in una vasta gamma di corsi tenuti in Italia e all’estero: dai corsi di base per coppie, genitori e studenti ai corsi di formazione professionale per insegnanti, medici, psicologi, assistenti sociali, avvocati, manager etc. fino ai master universitari e ai dottorati di ricerca in formazione relazionale, in counseling relazionale e in risoluzione dei conflitti. I partecipanti a tali corsi sono stati molto soddisfatti ed anzi entusiasti nella stragrande maggioranza dei casi e molti di essi sostengono senza mezzi termini che è stata un’esperienza unica che gli ha cambiato la vita.

La nostra offerta formativa
per singoli, coppie, genitori, studenti etc.
per insegnanti, psicologi, medici, infermieri, assistenti sociali, manager etc.

per aziende, scuole, enti pubblici e altre organizzazioni interessate a migliorare il clima relazionale, la comunicazione interna e il benessere organizzativo